La domenica mattina, a volte, mi vien da pensare alle Piccole donne di Luisa Alcott….penso il libro sicuramente più letto da me [ e probabilmente il più amato in assoluto!!!;-)]

Lo prendevo in mano, appunto, la domenica mattina e me lo…rileggevo. L’ho letto 12 volte.

Inutile aggiungere che, scartata Meg ( troppo “grande e mammona”, scartata Beth, troppo delicata e malaticcia, sebbene io pitturassi bene come Amy…io mi identificavo ( ovviamente) in Jo. Praticamente Jo ero io, ma mai mi sarei tagliata i capelli per pagarmi l’editore e mai avrei sposato il vecchio maestro tedesco ( nelle Picole donne crescono) e non avrei mollato così allegramente Laurie a mia sorella minore ( se ne avessi avuta una!!). Ma, nonostante gli aggiustamenti nella trama della Alcott, questo libro per me rimane in assoluto IL LIBRO!! Sì, sì, da adulta, poi, ne ho colto tutti i lati lagrimosi, puritani, buonisti…da famigliuola americana del Diciannovesimo secolo….ma che importa? Gli ho perdonato tutto!!!!! ;-))))

Annunci