PASSATA E’ LA TEMPESTA???

Ciao a tutti!
E’ un po’ che non blatero di scuola….caspita, imperdonabile!! Occorre rimediare!! ;-DDD
Siamo nel periodo di interregno che segue al cannoneggiamento degli scrutini [ perdonatemi le metafore belliche che, tra le altre cose, poco mi si confanno…] ma devo proprio dire che mi pareva di essere preda di fuochi incrociati ! 😦
E, vi assicuro, non esagero, dato che per carattere, in genere, mi lagno poco e tendo sempre a vedere il lato buffo delle cose….:-D

Ma è stato un periodo davvero burrascoso… In realtà tutto mi è fiondato addosso da quando mi è stato rifilato ( ovviamente perchè non lo voleva nessuno….) l’incarico di coordinare le gite, insieme ad altre due colleghe dell’altro Istituto associato.
Già supponevo che sarebbe stata una patata bollente…in quanto prevedevo telefonate all’Agenzia, proteste, richieste, ma mai avrei immaginato un assalto del genere.
Praticamente mi sono trovata inseguita ( nel vero senso della parola) da alunni, non miei, tipo quelli del Biennio, che mi imploravano ” Proaf, proaf, il nostro Consiglio di classe non ci vuole mandare in gita per la disciplina..”gli” dica qualcosa……!!!;-DD, oppure da colleghi ” Ma il Programma della Gita arriva o no? I genitori sono furibondi” ( e la gita sarà tra un mese); il colmo, però, è stato abbondantemente superato da coloro ( colleghi) che mi artigliavano verbalmente ” Oh, vedi di far sì che il ristorante di Firenze sia davvero dentro l’hotel..e non a 20′ di pullman come l’anno scorso! ” oppure “Praga 9???????????? Non se ne parla, qua bisogna telefonare……
Insomma, mi sono trovata improvvisamente imprenditrice turistica, bottegaia, femme de chambre e financo maîtresse…..mi mancava solo il corso accelerato di sommelier per indicare i vini a pasto! >:-(((

Ora so già che qualcuno mi dirà ” Potevi rifiutarti…”
Verissimo..ma, purtroppo, io e pochi altri, apparteniamo a quella generazione che una volta, a scuola, faceva tutto in totale volontariato, tipo fermarsi a ciclostilare il giornalino dell’Istituto fino alle 8 di sera con pochi ragazzini che lo pinzavano. E ci riesce difficile far affondare tutte le iniziative, perché non si trova chi se ne faccia carico….

Quello che io stigmatizzo, comunque, è l’atteggiamento di chi non fa un tubo e poi si permette anche di criticare quei pochi che si assumono l’onere delle iniziative!
Forse sarà così in tutti i settori, non so; certo nella scuola questo è uno stile davvero diffuso
( purtroppo!!)
Per raddrizzarmi l’umore..postiamo qualcosa di bello!!! ;-))))) Ira P., ad esempio, della Lempicka!! ( sufficientemente bellicosa!) ;-D

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 











Annunci