Tag

AVIGNON 4/03/04

Eccoci ritornati! Sostanzialmente tutto ok…compreso il tempo che ha pensato bene di guastarsi solo l’ultimo giorno, così abbiamo fatto il viaggio di ritorno sotto la pioggerellina e questa mattina riprenderemo, immergendoci nel grigio…che più grigio… :-((

Ho dormito pochissimo ( ovviamente), in quanto svegliata a più riprese dal citofono della réception…gestito da un tipo schizzato che, incurante del fatto che i rumori notturni provenissero da orde di liceali romane, ringalluzzite dalla presenza dei nostri ( tutti maschi…), come da copione, ha pensato bene di scatenarsi sui nostri citofoni …Ovviamente lui non sentiva gli strilli di ugole femminili nel corridoio "Dèbbbbbbora…damme ‘l cellulaaare!!!" ;-DD

Ma questi sono i corollari di ogni gita: abituate a muoverci con al seguito tutti questi palestrati ( e per fortuna qui avevamo delle terze, ma cavoli, le terze più alte in assoluto che mi siano mai capitate…Io, che non sono certo piccina, ne devo guardare molti dal basso in su….

Stamattina, appunto, il rientro…so già che brontoleranno per il mangiare. E’ la norma.

Probabilmente le mamme italiane cucinano troppo e troppo bene, per i loro pargoli, altrimenti non si spiegherebbe quel sostare interdetti davanti al piatto delle famose "terrrine" francesi…quel chiedere in continuazione "proooaf, ma qua cosa c’è dentro?"; quel cercare incessantemente una Pizzeria a mezzogiorno, salvo poi lamentarsi perché la pizza è truccata da piadina….

Come al solito la gita era rimpinzata in modo giapponese, ma abbiamo provveduto a tagliare e, nel complesso, è andata proprio bene! Ah, sabato mattina, prima di noi sono partite le romane, tra abbracci e lacrime…Bene, a parte che hanno lasciato lì una valigia azzurra e un borsone [ ;-DDDDDD]..giuro!!!!! Ma, mentre ero sul pullman a fare la conta, vengo inseguita dal tizio della reception che mi avvisa che bisogna provvedere, perché nella camera 202 è stato trovato un bureau cassé en deux…et alors, savez-vous Madame, la caution… Imbufalita scendo con la collega per verificare i danni e intanto incendio con un’occhiata i "grezzetti"!

Il tizio sorride dal fondo delle scale e dice timidamente " No, no…non era dei vostri, era des filles…." e guarda con aria trionfante le valigie dimenticate…Allora, le romane [ in quanto ragazze] lasciate partire con controlli appossimativi, e i nostri, ovviamente, sottoposti al vaglio di camere che nemmeno appartenevano loro….;-))) !!ok, prepariamoci…

Annunci