E’ mattina presto, non riesco a “creare” nulla in questi giorni, approfitto di un simpaticissimo post di Solimano per aggiungere un paio di considerazioni…

Io ho fatto il percorso inverso, una volta andavo raramente dal parrucchiere: avendo i capelli ricci, potevo tagliarmeli da sola senza problemi; io affettavo , loro facevano il ricciolo e mimetizzavano qualsiasi incompetenza in materia. Poi, negli anni “caldi” andavano di moda le chiome arruffo e così li lasciava crescere senza problemi ! Credo di essere una delle poche persone che non sia andata dal parrucchiere, il giorno prima del matrimonio, ma si sia lavata i capelli da sola, infilandosi un mazzetto di fiori in testa!!!:-)

Oggi i parrucchieri si sono trasferiti nei Centri commerciali ed hanno la comodità di essere sempre disponibili: passi per fare la spesa , vedi che è libero e ti infili per fare la tinta ( il rosso-casalingo è impossibile da rendere, diventa tricolore ah ah), e sono incredibilmente misti: uomini, donne e bambini….tutti insieme!! Hanno perso quel senso sacrale di gineceo o androceo…:-D Rimane fedele a se stesso solo il parco giornali, indispensabile per rifarti di tutte le info necessari sui VIP e non ….

Circa un anno fa, ricordo che in una ML una collega di Milano, simpatica ma a volte inutilmente spocchiosa e spesso polemica , riferendo un avvenimento scrisse ” Ieri, dal parrucchiere, leggevo Micromega che ec ecc” Non vi dico l’ironia a fette nei post di commento su questo incredibile salone milanese, che sciorinava letture tanto inconsuete!!! ;-DD

Annunci