Tag

Un libro…

 

 

J.S.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho acquistato un libro sulla scorta di un paio di motivazioni, forse poco
serie, ma è estate e mi faccio degli sconti…L’ho acquistato per la
copertina e per il titolo.

In realtà sono stata fortunata, dato che il libro si è rivelato davvero
interessante e coinvolgente.
Si tratta di "Sogna un piccolo sogno di me" della scrittrice norvegese
Merete Morken Andersen, della Salani editore.

Non rivelo nulla di sconvolgente dicendo che la storia parte con una giovane sedicenne che una mattina, dopo essersi alzata e aver fatto partire la lavatrice, lentamente si dirige nel boschetto dietro casa e lì si impicca ad un albero.
Già alla terza pagina del libro si compie il fatto ed è per questo che lo
anticipo.
Da lì partono a ritroso i pensieri , prima del padre, che occupano gran
parte del libro, poi della madre e infine vi è lo sviluppo delle ultime ore
che separano dal funerale. Diciamo che tutta la storia occupa lo spazio
reale di quattro giorni, anche se, attraverso i pensieri dei due, si torna a vent’anni prima.
E’ scritto in modo limpido ed essenziale, senza concedere niente a
sentimentalismi di alcun tipo.
Si sente l’influsso dello stile nordico, fatto di sguardi e silenzi.
Mi ha ricordato davvero certe atmosfere alla Bergman e forse divento
retorica io, nel dirlo, ma è così!. Davvero bello e devo dire che era da
tanto che non incontravo un romanzo capace di colpirmi in modo così
particolare.

Musica: The sounds of the silence _ Simon & Garfunkel ( stasera a Roma..)

 

 

 

 

 

 

Annunci