Son cose…….

 

Entro in V A Meccanica alle 10.00, per le due paludose ore del sabato ;  classe a dire il vero sonnacchiosa e poco caratterizzata…

Oggi si va sul liscio, devo leggere  "La madeleine"  da Proust, brano collaudato; in genere viene seguito con impercettibili moti di interesse…Dopo pochi secondi,  fa un ingresso ad effetto la bidella Antonella, che  porta sulle braccia  un fascio di fiori confezionati ,  rossi e berluscenti, esponendoli come  se fossero il Delfino di Francia .

Io la guardo stupita, i ragazzi mi fissano con occhiate divertite e cercano di cogliere la mia sorpresa, che non tarda a palesarsi
." Per lei,  professssoressssa !" sentenzia l’  Antonella.

Ok, oggi è il mio compleanno, ma chi poteva immaginarselo? Non lo sapeva nessuno, men che meno gli alunni.

C’è un biglietto, scritto e stampato a computer con inchiostro turchese

" I più sinceri auguri., uniti ai nostri ringraziamenti..
la sua V A "

Mentre lo leggo, devo soffocare un moto di commozione.  Loro mi fissano, mi fissano.. 😉
Non ho parole, solo in un’ altra occasione mi era capitata una…festa a sorpresa, per i miei quarant’ anni  Ero entrata in classe e avevo trovato le tapparelle  chiuse e buio pesto. Siccome era una classe da Beccaria, avevo iniziato a strillare che la smettessero di inventarne di nuove….All’ improvviso, lumini e scintille, era comparsa nel buio una torta, con le candeline del numero 40 illuminate….

Era una terza media e lì tiravano il carro le ragazzine. Ma qui, tra questi maschiacci non era mai capitato,  anche perchè, diciamocelo, uno mica va a sbandierare agli alunni la data del compleanno, no?

" Sentite, non ho parole…Dai che mi commuovete. ma come facevate a saperlo?"

" Prooaaff…non si ricorda  dello scrittore? Eh, non ha studiato, vero??"

Occavoli, è vero!!!  Ecco che mi torna in mente tutto.
Mattina di ottobre, stiamo leggendo la vita di uno scrittore, l’ occhio mi corre sulla data di nascita, giorno, mese e anno e ho un moto..

" Perché ha fatto quella faccia, prooaaf?"
"Volete ridere? Sto tizio è nato esattamente un secolo prima di me…e lo scopro ora!"

" Ah, ecco perchè le piace questo movimento….non sarà mica la sua reincarnazione, proaf…"
E avevamo riso. e mentre si diceva questo, Francesco  ( sì, lui, il fuggiasco della macchina del caffé..) aveva preso nota della data, per cavarla dal cilindro e organizzare coi compagni la sorpresa, quattro mesi dopo…

Per cui oggi, all’ una, scendevo le scale tra  sguardi allibiti di colleghi intenti all’ abituale fuga del sabato, con questo mazzo enorme di fiori rossi e giganteschi,  fiori scelti da dei maschi, si capisce lontano un chilometro, un mazzo fantastico, uno splendido mazzo esagerato….

Son cose…dicono alcuni in certi blog.

;-))

E poi,  trovo nei commenti una rosa  "griffata" di tt  e infine leggete qui   che cosa mi ha dedicato il Conte Bezuchov: un omaggio davvero gradito e simpaticissimo !!!

Insomma una messe di sorprese….Roba da essere contenta …….di avere un anno di più [ Mento, mento spudoratamente…….Un anno in più  ????????    Come diceva Paperino..?  GASP  !!!! ]

Musica: The sound of the silence _ Simon & Garfunkel

Annunci