Questa mattina, alle sei e mezzo..

In realtà si tratta di ieri mattina, ma il blocco di splinder di ieri sera mi ha permesso di……fermare il tempo.! 😉
In ogni caso credo che lo spettacolo di questa mattina sia identico. Sono giornate fredde e molto ventose, direi anomale, dato che qui, il vento, è davvero raro, e  crea un  cielo cobalto di vetro. Inimitabile.

Oggi devo prendere il pullman, quello scolastico…e già pavento. Ridurrò al minimo la zavorra dei libri..Devo lasciarmi il gomito libero,  per riuscire ad usarlo adeguatamente, in caso di spintonate varie ( in un bus strapieno di ragazzi e ragazze sarà il minimo…)
Non sono un’ asociale, non credo, almeno, ma  sopporto sempre meno certi contatti ravvicinati con le persone estranee. Un pullman strapieno, sul quale sei compressa e in piedi per un quarto d’ora, con qualche discesa, alcune curve a traballo, è in grado di  mandarmi  di traverso la giornata.

Se non fosse che provavo le stesse sensazioni qiando avevo 16 anni (  e   viaggiavo a Milano su un tram del mattino, che mi portava a Porta Volta, perennemente con le porte spalancate, dalle quale pencolavano grappoli umani di studenti e lavoratori, in bilico sulle rotaie ), se non fosse per quello, direi che sì, sto invecchiando .. ma forse sono fondamentalmente un’ asociale, chissà; oppure tutte e due! 🙂

Annunci