Aggiornamento:    NEVER SAY NEVER 

"a un secondo dalla fine"  

Sì, è finita 2-1 per il Como……….. E le  "ospiti" erano proprio le Eagles del Bolzano, che, praticamente,  a due giornate dal termine, hanno già in tasca l’ ennesimo scudetto della Serie A femminile di Hockey su ghiaccio….!!

E ( so che lo si  potrebbe pensare) non hanno regalato nulla. Ma, probabilmente, hanno sottovalutato la partita, pensando di averla già in mano ad occhi chiusi..A dire il vero, io stessa non avrei scommesso una cicca: era evidente. Lo si "evinceva" chiaramente dal mio post precedente… eh eh.

Le Halloween di Como, invece, avevano una e mille ragioni per voler ottenere la loro prima vittoria di questo scalcinatissimo e sfortunato Campionato. Mia figlia, che si è trovata a fare il capitano proprio in questo frangente, praticamente schiumava, di questi tempi….;-)

 Logico che gioca perchè si diverte, questa è l’ indubbia motivazione. Basti pensare che, pur giocando nel campionato nazionale femminile di Serie A ( oddio, nell’ hockey femminile esite solo la serie A eh eh eh) e pur avendo giocato anche in  Nazionale, sia lei che le sue compagne pagano la quota annuale……..( e solo quando sono andate a qualche raduno appunto della Nazionale, hanno avuto rimborsato l’ albergo e il biglietto del treno!!!!) ;-)) 

Ma è anche evidente che uno gioca  ANCHE per vincere, perché la vittoria ti mette addosso la carica, ti dà l’ adrenalina, soprattutto quando sai di meritarla e te la vedi sfuggire per malintesi di panchina, per imparzialità palesi di certi arbitraggi, per tutta una serie di motivazioni che poco hanno a che spartire con le capacità messe in campo.

 Questo la dice lunga sull motivazione,  sulla determinazione e  sull’ importanza di credere in certe cose della vita, in tutti i campi, per ottenere risultati.

W le streghette!!!! [ E mi si lasci fare la mamma tifosa…, che tanto io sono piuttosto contenuta, comunque! ;-))]

Annunci