Alle solite…

E così rieccoci qua, con i problemi di sempre. Siamo a maggio: se uno dovesse ammalarsi oggi, sarebbe una iattura, commentavo oggi da un collega.
Insomma, ho un carnet, che nemmeno la contessina Natasha Rostova….

Tutte le mattine ne ho in fila sull’agenda da un minimo di sei a un massimo di 10 nelle tre classi, a cui tentare di estorcere qualche discorso sensato, che vada oltre tre date (  peraltro  non richieste). Ma, nella realtà, se riesco ad interrogarne tre o quattro in tutto, c’è da festeggiare!

La quinta latita.
L’ altro mercoledì mi sono saltate le due ore,  perché c’era la simulazione della prima prova…ok.
Giovedì erano presenti in classe in 9 su 20. Di questi nove, sei avevano già il secondo voto.
Ne ho beccati tre : due hanno preso 3 e uno 7+.

Chissà perché  ho dato a Federico un voto cretino come 7+….che ricorda quei due bamba di Pozzetto e Coky quando cantavano "In mezzo al maaaar, ci sta un camin che fumano" al Drive In…o giù di lì.. agghrrr.
Lo presenterò sicuramente agli esami con 8.

Sabato erano presenti in due ( già entrambi col voto, manco a dirlo) e gli altri erano a Milano all’ Open day. Ma va’?
Di questa quinta squinternata si iscriveranno sì e no in 5 all’ Università ( almeno lo spero…..;-D) ma all’ open day, tutti in massa…!! Maddai…..

Mercoledì scorso mi sono risaltate le due ore, perché c’è stata la simulazione della terza prova.
Qui, simulare mi sembra il verbo più adeguato, a dire il vero.
Diciamo che qui si simula proprio tout court. 😉
Quando va bene,  alle interrogazioni si simula un’ infarinatura, in genere si simula una specie di preoccupazione per gli Esami….Ma è tutta una finta!!!
Nel frattempo si assiste alle solite sceneggiate ormai trite,  delle entrate-un’ora-dopo e delle uscite-due-ore-prima.

Il vicepreside  ruggisce.
Ieri mattina ( durante la simulazione della Terza prova) Omar è nervoso: mentre gli consegno le fotocopie di Sistemi e Matematica,   fa cadere il vocabolario di inglese. Lo guardo interrogativa.

"?"
" Lasci perdere, prooaff..sono già preso male! Il Vice  non mi fa uscire alle 11  e io devo giocare oggi! A casa non c’è nessuno, devo andare a piedi, perché non ho la macchina, devo farmi da mangiare, se esco alle 12 non ce la faccio! >:-(("

Da copione: la terza prova è l’ ultimo dei suoi problemi.

Ma se anche si fosse concentrato su Sistemi, ci pensa il Vice a rimettere i pensieri nella giusta gerarchia.
Fa irruzione col libretto delle assenze in mano: fulmina con un’ occhiata lo studente, mi sventola il libretto sotto il naso e tuona:
"Oh, Lilas, guarda che questo non esce prima di mezzogiorno, intesi? Gioca  alle quattro del pomeriggio, roba de màtt e vuole  uscire alle 11….ma pensa tè !"
Entra come un tornado ed esce come una furia….

In quarta faccio fare il tema domani.
In terza non riesco a trovare uno straccio di giorno giusto. Mi servono due ore consecutive ( minimo) almeno per  farlo finire in "brutta". Nessun collega vuole cedermele.

" No, guarda, in quarta, in quinta te le darei, ma in terza sono indietro da matti…"
"No, scherzi? Non ho ancora finito il primo giro….( sono in 29)".
 Ma io sono nelle peste: mica posso far fare il tema a fine maggio con gli scrutini a ridosso? Correggere 29 temi col fiato su collo?
Ma anche qui, sabato scorso c’era l’ incontro col Movimento di Cooperazione per la Pace, domani perdo le ore per fare il tema in quarta…insomma, un domino!!

Poi le relazioni, poi i programmi per il ….sì, LUI, il DOCUMENTODELQUINDIMAGGIO!!! Ma quest’ anno non me ne importa niente: coordino la quarta e il documento non mi compete. 

Almeno quello.

Ecco trovato un motivo per sorridere al mondo! :-))

Aggiornamento delle h 14.00 di sabato 14.

Ho interrogato in quinta………..Uno, che tenta di bofonchiare qualcosa su "Veglia" di Ungaretti, dice " Stava in una trincea, con le unghie digrignate…".

"Unghie….digrignate?" commento io, ormai senza forze.
"Ah no! VERO, le labbra digrignate!! "

Cambio autore, giusto per sentirmi dire su Zeno Cosini ( semper lü…):

" Guardi, era una persona poco determinata, praticamente un inietto… "

E la cosa più devastante è che  quasi nessuno ride. Cerco di convincermi che ciò accade,   perchè sono distratti! Ma non ci credo nemmeno io, di fondo…. 😉

Vabbeh, buon sabato. Qua c’è un tempo da schifo, con l’ umidità corposa e da tagliarsi a fette, innestata su un cielo con luce metallica e ossessionante.

Viene voglia di sentirsi INIETTA !!!

😉

 Musica: Don’t Let Me Be Misunderstood_ Nina Simone    

Annunci