E attacchiamoci alla catena!

Me l’ ha lanciata lei, e come non attaccarsi?? ;-))

Che libri ho:

Come per moltissime persone ,  penso sia difficile rispondere, se non a grandi linee, se non per generi….
Intanto bypasso tutta la vagonata dei libri scolastici,  che tento disperatamente di inzeppare nell’ armadio, ma più ne tolgo e più ne inserisco….Nel periodo delle adozioni-libri-di-testo iniziano a comparire le pigne per terra ( insopportabili, ma inevitabili).
Poi compio il grande atto di liberarmi di un po’ di tomi vecchi, per far spazio a quelli nuovi..ma non è mai una scelta indolore e, in capo a qualche giorno scopro che avevo assolutamente bisogno di quel tal commento che stava su quel tal libro, ma dov’è…ohccavolo, è quello che ho eliminato!

Repertorio pietoso di tutti gli anni.

Ma, per essere breve ( eh eh), diciamo che prediligo assolutamente i romanzi. narrativa classica e narrativa moderna. Poi ho una serie infinita di Libri sulle diete, acquistati in gioventù.

Manca solo quello che avrei potuto scrivere io, se solo mi fossi applicata,   con le mie competenze acquisite e che mi avrebbe permesso di diventare ricca…. ;-DD [ ah, ovviamente mi riferisco all’ argomento diete…;-DD]

Che libro ho comprato per ultimo: Sono due, a dire il vero. Me li sono cincischiata in mano per un po’ e poi li ho acquistati entrambi.

Il primo è : "Memoria delle mie puttane tristi" di G. Garcia Marquez.
Ho letto pareri contrapposti: chi dice che è il libro di un vecchio ormai rincoglionito, chi ne esalta la poesia innata e lo stile da vecchio leone. Adoro Marquez e, per default tendo a dargli fiducia. se dovrà deludermi, dovrà farlo de visu e non per interposta recensione!!  Mi ha dato tante emozioni con i suoi libri e mi ha suscitato tante e tali visioni che potrò ben lanciare 14 euro nel pozzo, a imperitura memoria…., no?

Il secondo è "Troppo forte, incredibilmente vicino" di Jonatha Safran Foer, il giovane ebreo, autore di Ogni cosa è illuminata. Ne ho letto meraviglie di questo suo ultimo libro e seguendo l’ onda , me lo sono comperata. Volevo aspettare di aver finito il suo primo " Ogni cosa è illuminata" che, inspiegabilmente ho iniziato due anni fa e poi, trovatami in un momento di gran daffare, ho…dimenticato!! Lo strano è che mi piaceva.

Ma non ho saputo resistere e ho acquistato subito anche il suo secondo .

Cosa consiglio agli amici:  Qui vado a nozze e innesto il pilota automatico.

"Eureka Street" di Mc  Liam Wilson; "In culo al mondo " di A. Lobo Antunes; " Cecità" di Saramago; " La trilogia della città di K." di Agota Kristof ;  " Ti prendo e ti porto via" di Niccolà Ammaniti; "Il Minotauro "di B. Tammuz;  "Dell’ amore e di altri demoni" di Garcia Marquez.

Me ne sarò senz’ altro dimenticata una vagonata, ma quando penso ai classici  libri che porterei nell’ isola, eccoli pronti e a questi mi tengo legata. Sempre in attesa di aggiungerne qualcun altro che, alla distanza, regga bene come questi ( letti comunque più di tre anni fa.)

Cosa sconsiglio: 

Ho una specie di deferenza nei confronti dei libri, che fa sì che in genere io non riesca a piantarli a metà ( lo so, è un limite grave e me ne devo liberare…)

Un libro che ho fatto una fatica del diavolo a finire e che sconsiglio vivamente è Rondò di Kazimier Brandys ( pesante come tre quintali).

Chi chiamo in causa: 

tt : è una lettrice formidabile, oltre che una mia amica e in genere legge i libri prima di me e me li consiglia o sconsiglia. Rondò me l’ aveva sconsigliato e io non l’ ho ascoltata……..;-)))))

Falsomagro:  spero che non citi i libri da Piccolo chimico, sconosciuti ai più ;-DDDD

bezuchov.: deve essere in altre faccende affaccendato, dato che non aggiorna il blog, ma io lo chiamo lo stesso, magari mi sente, lassù nella tundra!! " Beeeeez" :-DD

Moscanera: magari ha qualche idea su qualcosa di nuovo ! Dato che dovrà stare a scuola a lungo, magari si è preparata un carniere di letture interessanti per l’ estate! 😉

OK! A voi la palla !! ;-))

Cambiamo musica..

MUSICA: And you my love_Chris Rea

Annunci