Tag

, ,

Lago Magico_ baia di Ras Mohammed 18 luglio ’05

Non c’è che dire. Quest’ anno, come famiglia, ci siamo scelti le mete di viaggio con il lanternino…

Siamo rientrati il 19, da Sharm, lasciando un vero e proprio Paese del Bengodi, fatto di sole, mare splendido, hotel sberluscenti, turisti, turisti e turisti in concetrazioni mostruose. A Naama Bay, di sera, siamo stati solo martedì ed era frastornante. Il marito voleva fuggire nella vecchia Sharm, al suk, dato che l’ impatto con quel festival fintissimo di luci e colori, per lui è stato micidiale.

Ma ormai eravamo lì e lì abbiamo concluso la serata, recandoci ben presto alla stazione dei taxi, per filarcela all’ hotel come il vento! Era zeppo di italiani e di russi.

In hotel i camerieri egiziani o i ragazzi egiziani dell’ animazione o le giovani guide turistiche egiziane, sconsigliavano ( a ragion veduta) Naama Bay, questa specie di Riccione all’ ennesima potenza, eguagliata nello sfarzo artificiale ( suppongo) solo da una Las Vegas. Consigliavamo vivamente la "vecchia Sharm" col suo suk e i ristorantini di pesce…

Non è un caso, infatti, che l’ autobomba nel suk abbia falciato soprattutto egiziani…Loro Naama nemmeno la sfioravano!

Ma solo le insegne erano significative: Micol ha scattato una foto " Papiro: Da Suna, lo strafico" " Ciro & Felice" insomma, un festival del kitch.

Avevamo scelto la settimana dal 12 al 19, solo perchè il 22 Alice sarebbe tornata finalmente da Londra; altrimenti saremmo stati là questa settimana, dato che il 20 Micol doveva registrare un esame a Brera e l’ idea di partire con quella spada di Damocle, non è che mi entusiasmasse…( se, per un inghippo qualsiasi, che allora io identificavo eventualmente e solo in  uno sciopero…. non si fosse presentata a registrarlo, le sarebbe saltato l’ esame, già dato a febbraio !!)

Ma c’ era il rientro di Alice per il 22 e dunque eravamo obbligati! Io sono tornata a scuola e ho modificato le mie ferie, invece che dal 20 le ho fatte partire dal 12 e poi mi sono rimessa in servizio per la settimana 23-30.

Incredibile.

A volte il caso si diverte ad essere bizzarro, non c’è che dire.

 Mentre me ne stavo a casa preoccupata per le bombe londinesi, nemmeno mi rendevo conto che, in assenza di quella coincidenza, sarei stata nell’ occhio del ciclone.

E credo che trovarsi là, sul posto, sia un’ esperienza comunque shoccante.

Lo è stato anche rivedere alla tele quei luoghi dove sfogorava l’ impossibile, soffocati da fumo, macerie e devastazione.

 Rivedere accartocciati e combusti quei loro caratteristici taxi infernali, guidati dai beduini, che ti facevano venire i vermi tutte le volte che eri obbligata a utilizzarli!

Vedere ieri la manifestazione dei cuochi, dei camerieri, degli animatori egiziani, tutti ragazzi che avevano trovato occupazione e che ci campavano su questo turismo sfrenato,  mi ha visualizzato la preoccupazione di queste persone, che ora subiranno dei tracolli tremendi!

Gente che spesso ti voleva fregare ( vedi l’ autista che ci ha spillato 5 euro solo per trasportare le valigie sul pullmino, per un servizio transfert già compreso nel prezzo! Scoprendo successivamente che un egiziano in Hotel guadagna 30 euro al mese…. e capire che era  come se io chiedessi quasi 300 euro per mettere una valigie su un tettuccio…..!!! 😉

Ma anche queste furbate erano da mettere sul piatto, insieme, di contro, ad un atteggiamento globalmente gentile e disponibile da parte di tutti.

 Certo, interessato, ma è normale!

Per concludere: mio marito, prima che partissimo, si era eclissato misteriosamente per una mezza mattina. Io e Micol avevamo pensato alle sue solite incursioni in farmacia, senza dare nell’ occhio….

Arrivati laggiù, una mattina, a colazione,  ci ha "confessato" ridendo di avere stipulato un’ assicurazione integrativa a favore delle figlie, nel caso ci fosse successo qualcosa, stando laggiù e di avere lasciato in un bustone, ben in vista, le istruzioni per Alice.

"GUFO!!" era stato il commento seccato di Micol……

Dopo le nuove bombe a Londra i Micol gli fatto osservare che, quasi quasi,  era meglio che l’ assicurazione integrativa la facesse ad Alice!!

Ma sabato mattina abbiamo smesso di prenderlo in giro.

Lui proprio a Sharm non si sentiva tranquillo per niente.

"Due piccioni con una fava!" commentava " Stranieri e islamici moderati in una botta sola…ma come facevate voi due a crederlo così lunare?"

Che dire: aveva ragione.

Annunci