Tag

Il PG ovvero il Progetto Qualità.

Siamo quasi in dirittura. Il nostro Istituto sta marciando verso la Certificazione o  bollino blu,  senza il quale, ormai, non vai più da nessuna parte. Sembra facile!! Siamo arrivati ad una fase piuttosto delicata.

Da ottobre in avanti, del SGQ ( Sostema Gestione Qualità) non si dovrà occupare soltanto quel gruppo ristretto di adepti, che si aggirano da mesi con opuscoli, mansionari, scartoffie e, ogni tot, fanno interventi sibillini ( ormai assolutamente in codice) nei vari Collegi docenti, aggiornando una platea in gran parte sonnolenta e inconsapevole, sullo stato di avanzamento della certificazione e sulle varie implementazioni ad esempio del MP …ma tutti dovranno essere al corrente di tutto,  in quanto verranno INTERROGATI.
Già, una Commissione, proveniente dalla vicina Confederazione Elvetica ( ahinoi…) , si occuperà degli AUDIT ( potrei sbagliare la concordanza omettendo  la preposizione reggente, ma chiedo venia, non ho capito un acca di che cosa siano questi "audit", per cui brancolo e vado a tentoni….

Ecco, questo è uno dei punti di forza del Progetto: il proliferare di Sigle, che servono a evidenziare mansioni, funzioni e a definire i vari settori dei FLUSSI.

Ad esempio ( abbiamo già avuto modo di parlarne, il Preside ormai è Diesse ( Dirigente Scolastico) e la Segretaria, ormai è il DSGA ( Direttore Servizi Generali e Amministrativi).

Insomma, io, ad esempio, che non sarei  proprio una pedina diciamo…indispensabile del nostro Istituto, ma che magari ricopro qualche incarico qua e là ( che tutti schivano, ovviamente!!) mi ritrovo ad essere:

–  Doc                               [ Docente]
–  COCC  V A Tel Inform [ Coordinatore del Consiglio di Classe della Quinta A, Indirizzo Informatico/ Telematico ]
–  FS3                                [ Funzione Strumentale Area 3  servizi per gli studenti ]
–  Rvis                               [ Responsabile Visite di Istruzione ]
–  COdip                             [ Coordinatore del Dipartimento di Lettere]

Cov                                 [ membro dl Comitato di valutazione Insegnanti]

Nel frattempo, alle nuove sigle, si affianca anche una nuova modulistica,  che accompagna  ogni azione della nostra giornata.

Vuoi le fotocopie? Modulo nuovo: fai richiesta e inizi a ricercare il C2, che è anche l’ incaricato che dovrà autorizzarti…. Idem se ti servono il Lettore DVD, la Lavagna Luminosa o il Videoproiettore.
Ricerca affannosa dell’ ATA preposto, compilazione modulo, firma; ricerca del C2 che ti deve formare l’ autorizzazione, riconsegna del modulo firmato all’ Ata! Il tutto in un su e giù di scale, a tutto vantaggio del sistema cardiocircolatorio…e ci vogliamo anche lamentare? 😉

Ma assolutamente no. E’ giusto che chi utilizza uno strumento dell’ Istituto  ne sia anche responsabile. Quello che innervosisce è che , dietro tutta questa "organizzazione" poi circolino le stesse facce, con il sistema di sempre. E così, la ricerca dell’ ATA diventa la ricerca dell’ Araba Fenice e così via…

Ora succedono anche cose strane, ad esempio, io coordino il Dipartimento di Lettere da un paio d’ anni. Bene.

Solita nomina, caduta tra capo e collo, senza che mai uno abbia manifestato il desiderio di ricoprirla, per dover velocemente sostituire un valido collega che non c’è più.
Ieri vengo a scoprire che esiste un modulo speciale ( facente parte di tutta quella modulistica appunto  top secret  che vagola intorno al supremo Progetto Qualità ) da compilarsi per la Programmazione, che il nostro Dipartimento non aveva nemmeno mai preso in considerazione.
Dato che abbiamo appena fatto la riunione ( e non  dico la fatica per tenere alcuni  seduti fino alla fine…sinceramente mi stavo seccando, come se facessero un piacere personale a me !), e non abbiamo preso in esame i punti di questo Documento allora fantasma, immaginiamo chi dovrà inventarselo di sana pianta….? 🙂
Nulla di nuovo sotto il sole….

Questa mattina scopro che tutto il pacchetto della Modulistica è celato, comunque,  nella rete Intranet.
Un percorso quasi di guerra: entrare in Intranet, cliccare in basso a sx, fiondare su MP2-Documentazione  e cliccare su ML104.
Per ora consulto tutto, sbirciando sull’ agenda, ma fra 15 giorni dovrò conoscere a menadito queste operazioni, se verrò interrogata casualmente, durante gli AUDIT, che pescheranno non si sa chi e non si sa quando.

Colgo una leggera contraddizione, fra tutto questo sistema , deterministicamente organizzato e certe imponderatezze, degne di società meno tecnologiche e più orientate verso  lo studio dei fondi del caffé…ma tant’è…! 😉

Mi intrufolo con la mia password, con l’ assistenza, non richiesta, del gentile ITP Informatico.
Lo interpello per dare un senso a tutto il suo agitarsi:

"Giusè, mi dai l’ indirizzo giusto?"
E lui, compreso:
"Dell’ Intranètt? Scrivi!  kappatippì!"
".kappa ??ah ……….ok, ok, eseguito; poi?"
"ISI punto…"
"ISI????  e che significa? sarà IIS ( Istituto di Istruzione Superiore)…"
"No, no…è ISI, vedi se ti riesce di entrare.!"

Ovviamente entro con IIS, e devo digitarlo quasi in sordina, mentre lui viene provvidenzialmente  distratto dal Collega di Fisica, che intende fare il mio stesso percorso.. e che, al mio "AUGURI!" sibilato, risponde, impossessandosi del mio floppy e scopiazzando bellamente i due file che tanto sudatamente mi ero procurata…!! 😉

Domani è domenica e devo iniziare a studiare almeno alcune sigle….agghr!

 

Annunci