Tag

,

Il portatile

 

"Ah  beh…se uno, per usare un portatile, deve spostare i mobili e avere anche la cameretta portatile….fammi capire!" sentenzia Alice, rivolta a suo padre.

" Vedi un po’ tu, il peggior nemico del PC è il calore;  il freddo, al limite, te lo blocca, ma il calore, entro le temperature previste, più si avvicina alle massime e più fa invecchiare precocemente il PC…"risponde il consorte, con tono querulo e saputo.

Questo gustoso dialogo, si sta svolgendo "sotto" le mie orecchie, tra il marito e Alice, la figlia maggiore.
Da ieri è in possesso di un portatile nuovo ( a questo punto siamo a quota tre PC……) e stamattina, dopo avere trasferito tutti i suoi dati, sta tentando di utilizzarlo….sotto la supervisione del padre che, maniaco dei libretti di istruzione, cerca di trovare il posto ottimale.

Ieri l’ altro è iniziata la performance. 😉
Il portatile ha fatto l’ ingresso in casa alle 7 di sera. La lettura di ogni angolo del manuale (" I manuali sono fatti per essere letti, nel caso voi non lo sapeste…") ha fatto sì che il desso venisse messo in carica non prima delle  22.30.

Ieri mattina, alle 10 e rotti la spia della batteria in carica era ancora accesa. Secondo il manuale avrebbe dovuto spegnersi.
Sfidando la chiusura delle strade, per il Carnevale ambrosiano, il marito ha imballato il pC e , tempo 10’…era nel negozio …

" Ma non poteva aspettare ancora un’ oretta? Ma non sta scritto da nessuna parte che deve stare in carica 12 ore….e poi, cos’è ‘sta furia improvvisa?? Perché l’ ha già riportato al negozio??" si lamentava Alice, che crepava dalla voglia di trasferire tutta la sua rumenta dal PC base al nuovo arrivato.
E Micol a darle man forte…

Nel pomeriggio, finalmente, può agire indisturbata. Si siede  sul divano, appoggiando  il PC sulle gambe .
" Ecco, proprio la posizione in cui non si può tenere un portatile: con le cosce chiudi la griglia di aerazione !!"

Alice trasecola " Scusa, ma sul treno lo tengono tutti così….." azzarda.
" Il fatto che la massa faccia una certa cosa non fa sì che quella in automatismo sia la cosa giusta!" la zittisce il padre.

Come dargli torto?
Dove la mettiamo la teoria del popolo bue? 😉

Alice incassa, appoggia il PC sul tavolinetto in marmo della sala…bassissimo, si china con la schiena curva sopra la tastiera, in barba a tutte le leggi dell’ ergonomica, rischia la scoliosi e qualche strappo….ma il PC è salvo e può respirare a pieni polmoni dalle sue bocche di aerazione, eccheca**o!!! :-DDDD

Dopo dieci minuti si trasferisce sul tavolo della cucina, ma nel momento in cui io entro in azione con le zucchine bollite, arriva il nuovo stop!
" No, vabbeh…ma allora la fate apposta. Scüsum eh, fammi capire, secondo te un PC può stare in un ambiente umido???"

"Papà, non so se ti sei accorto che noi abbiamo la cucina in comunicazione con la sala…e che solo un muretto divide il tutto."

" Facciamo a non capirci? Ovvio che più sei vicina e più risenti…"

Ma la sera, a bocce ferme e fuochi spenti, nel momento in cui il padre si arronfa sul divano, riesce  a scovare il modo per mettere in rete anche la stampante  e lo scanner e per salvare tutte le sue lettere su Incredimail.

Stamattina esco alle 10 per andare a trovare mia mamma; rientro un attimo fa e li trovo in nuove quistioni…;-)

L’ oggetto del contendere è stato trasferito in cameretta, sulla scrivania di Alice, ma lì c’è l’ ennesiamo intoppo. Oh toh…il calorifero buffa aria calda  proprio in direzione del piano scrivania…….;-)

" Finché non sistemo questa faccenda, usa il piano estraibile che esce dalla scaletta del castello di Micol!" intima il pater familias.

" Ma ti rendi conto che, per domani, dovrei sottotitolare ancora dieci pagine. Mi servono vocabolario di Inglese, Italiano e sinonimi e contrari….
Se mi appollaio su quello sbalzo, mi fai capire dove poggio la mercanzia, in grembo????"

Alice inizia a dar segni di insofferenza…anche perché ha appena ricevuto un lavoro da consegnare lunedì, per una società milanese di doppiaggio e sottotitolaggio e, essendo il suo primo lavoro ( che, nella foga di acchiappare il tutto,  manco ha chiarito se la pagano e quanto????. ;-DDDD)..vorrebbe evitare di non poterlo consegnare in tempo!!!!

Tra l’altro è una cosa simpatica, ma richiede una certa destrezza. Sono i contenuti speciali di un cofanetto su James Bond da tradurre e sottotitolare sulla voce di registi intervistati o gente similare,  intanto che va il filmato.

" Ma no, semplice, sposti la cassettiera ( che ha le rotelle) e sposti la scrivania di lato…."
Non c’è che dire  l’ uomo giusto al posto giusto!!! ;-DD

E su questa ennesima proposta, io entro in casa e colgo la battuta di Alice con cui ho iniziato questo post….e che mi ha "spezzato" come dicono i grezzetti " Se uno, per usare il portatile deve anche far diventare portatile la cameretta…..FAMMI CAPIRE, FURIO!!!!"

😉
Vado a fare le frittelle di mele, così, dato che la cucina comunica, appunto, con la sala, saremo rallegrati per tutto l’ après-midi !!

Ma oggi fa un caldo pazzesco 8°C !!E il cielo è terso e azzurro, le montagne imbiancatissime
di neve…Si potrà tranquillamente aprire le finestre…e far godere al vicinato il fragrante profumo delle frittelle ( Le letture dei nostri sussidiari  chiamavano così l’ orrida puzza di fritto, vero??)

Annunci