Tag

Habemus scrutinium…

Ieri gli scrutini della quarta e della quinta.

 In quarta il tabellone elettronico proiettato sul muro è impressionante. I voti insufficienti sono stati evidenziati in rosso su campo giallo e la macchia che ne esce è più sfacciata di  un campo di girasoli.

I ragazzi sono 29 ( uno si è ritirato) e vengono compilate 19 lettere da spedire ai genitori "per gravi o gravissime  e diffuse insufficienze".

Come in tutti gli altri scrutini, a quanto pare.

Gli studenti, come sostiene il mio simpatico e acuto collega, l’ Ammiratore, inutile dire che stanno già facendo i conti sui tempi di consegna per organizzare le ronde alla cassetta della posta.

In effetti, la situazione è incresciosa e quello che innervosisce di più è la certezza che la maggior parte di quelli a striscia gialla sono perfettamente convinti, nel secondo quadrimestre, di riuscire a rimediare!

Ormai è un classico che si ripete: il primo quadrimestre per molti pare essere un elemento inesistente, una specie di non-luogo dove succedono cose del tutto ininfluenti e che, soprattutto verranno cancellate come d’ incanto al sopraggiungere della primavera.

Ma va’ ?

Curiosamente  alla mia destra siede il supplente di Laboratorio di Informatica che, vedi un po’, è un nostro ex-studente  dello scorso anno, uscito con 100 dalla Maturità.

Il vice-Preside entra ruggendo di spegnere  cellulari e che si dia inizio al controllo.

Dopo una frazione di secondo deve uscire e, nel frattempo, il suo cellulare, depositato sul banco, inizia ad agitarsi e a lampeggiare, rischiando di cadere sul pavimento….

Intanto osservo i voti e mi accorgo che in Educazione Fisica campeggiano due NC ( non classificati). La cosa curiosa è che uno dei due è un campione di campestre.

Fatta notare la cosa, si apre una specie di contrattazione.

Il vicepreside vorrebbe mettere 6 ( Ma questo è un atleta, che NC del kaxxo!!)

Il supplente si ostina ( Può essere anche Mennea, ma se non l’ ho mai visto, per me resta NC!)

La faccenda prende pieghe fastidiose, mentre il resto della compagnia si occupa di controllare i voti , con lo sguardo perso sulla parete illuminata; le assenze si materializzano  e svaniscono da colonne e registri, mentre le ciance sono sempre le stesse.

" Fammi capire_ chiede il prof di Sistemi_ com’ è che Tizio con me ha 10 h di assenza e con te solo 3, che abbiamo le ore consecutive?"

Bene o male si finisce tutto in orario.

Con nove  code di paglia, chiedo un parere all’ ex-studente.

"Allora, come ti è sembrato, stare di qua dalla barricata?"

" Strano, proaf, molto strano…Pensavo una cosa del tutto diversa, più formale….!"

Allora, questa è stata la versione che ha dato a me. Non oso pensare alla versione che avrà dato ai suoi amici!!!

E’ solo questione di tempo, fra un paio di settimane sarà anche lui dei nostri…

Annunci