Tag

, ,

E arriva il sabato….

e finalmente sembra di poter tirare il fiato!

Da Capodanno abbiamo dovuto infilare una serie infinita di impegni e attività di varia natura, del tipo:

  • andare a prendere figlia e moroso a Malpensa e scodellarli nel bilocale di Varese recuperato fortunosamente in tempi celeri prima di Natale ( e per grazia dei Santi con ancora attivi tutti gli allacciamenti di  luce, acqua, gas ecc, altrimenti dal 4 gennaio a tempo indeterminato avrei avuto ospiti sul divano della sala ( da morire!!), non tanto per gli ospiti in sé, quanto per le valigie, i pacchi e gli ammenicoli che si portavano appresso….Il tutto coincidente con l’ inizio della scuola. Peraltro.)

  • Il giorno dell’ Epifania, ripetere con tutti i crismi e i carismi il Pranzo di Natale ad uso e consumo di Alice che, a Stoccolma, si era sentita defraudata di una certezza insostituibile: i classici antipasti natalizi con i rigorosi gamberetti in salsa rosa e i tortellini in brodo di cappone. Tutto il resto poteva subire variazioni.
  • Fare un paio di viaggi a pieno carico per trasportare masserizie e borsoni vari, intasando da un lato, la sala del loro bilocale e, dall’ altro, avendo l’ impressione di avere io, tutto sommato, ancora la casa strapiena…..! 😉
  • Lavarle il bucato, perché la  lavatrice ( ovviamente) non ha funzionato da subito e il tipo dell’ assistenza non è dato di capire quando arriverà.
  • Correggere a manetta i 18 temi della terza, tra lunedì e martedì, visto che, fortunatamente, quella classe la "vedevo" solo il mercoledì e consegnarli loro la mattina, con l’ aria di quella che li aveva in caldo e pronti da almeno due settimane….

    "Proaf, perché mi ha sottolineato questa frase…?"

    "Un attimo, Mirko, fammi fare mente locale, che al momento devo ricostruire….Vediamo…." 😉

  • Fare una rentrée "normale" a scuola e sentirmi dire…" Eh…adesso, dopo ‘sto po’ po’ di riposo… ci attende un gennaio de fuego….!"
  • Decidere col marito di regalare la nostra piantana alogena ( che tanto mal si combinava col resto della sala) ai due, che si sono ritrovati una camera da letto priva di attacchi per lampadario centrale e devono brancolare con una pilina….( devono essere i nuovi dettami dell’ architettura moderna d’ interni…). Ovviamente questo passaggio, a domino, comporta che ci dobbiamo procurare noi un’ altra lampada ( o un’ applique, vedremo). Dettaglio non del tutto ininfluente, perché comporta ennesimi viaggi del marito in tutti i centri del circondario ( in senso lato, visto che "batte" dalla Comasina al "Viale Zara";-P ). In questo momento, ovviamnete, è già in pista…..

  • e tutta una serie infinita di altre questioni, che adesso mi sfuggono…..ARF!!

    Nonostante il tempo uggiosissimo ( erano mesi che non se ne incontravano di così atroci…) oggi l’ idea di avere davanti ben due giornate "tranquille" mi rilassa non poco!

    Che poi, nell’ ordine, in mattinata dovrebbero passare come un fulmine a portarmi il carico di biancheria da lavare, a recuperare un’ automobile, per poter andare alla loro amata IKEA a rifornirsi! Mezzo che, rigorosamente, verrà riportato all’ ovile domani, visto che lunedì io e Micol abbiamo bisogno di muoverci in modo autonomo. Anche perché loro abitano in centro, vicino alla stazione sia dei treni che dei bus. La figlia va a Como al Poli tutte le mattine in bus e lui, che deve andare a fare lo stage fino a luglio in una grande azienda nei paraggi, ha un altro bus a tiro. Tra l’ altro l’ appartamento è in centro, quindi non hanno problemi "interni" di spostamenti. Ovviamente l’ impresa sopravviene quando devono venire da noi…Arrivano coi mezzi pubblici a Como e qualcuno di noi li va a recuperare…Altrimenti, per fare questi benedetti 35 kilometri che separano le nostre rispettive abitazioni, finirebbero per impiegare il tempo di un low cost per Stoccolma! ;-)))

    Anno nuovo,  nueva vida..non c’è che dire! 😉

  • PS) Ho comperato Harry Potter in doppia copia, perché Micol non voleva interferenze nella lettura da parte mia. In realtà non sono ancora riuscita a trovare il tempo per aprirlo…. >:-(

    Ah, dimenticavo…forse questa, qualche mese fa sarebbe stata la notizia su cui avrei imbastito un post, ma ho presentato il giorno prima delle vacanze di Natale, la domanda definitiva di pensionamento….! Alea iacta est.

Annunci