Tag

, , , , , ,

La bonaccia

La partenza dei ragazzi ha "svuotato" la casa ( anche se mi sono rimaste in deposito una serie di oggettiglie che riprenderanno la via di Varese a metà ottobre).
In questi due giorni siamo impegnati a rivisitare cassetti e vani di armadi, per indagare se sia possibile sbolognarne parte del contenuto. Sono pronti tre sacchi: Humana, mercatino dell’ usato e immondizia  generica.
Io ho una soglia di tolleranza bassissima in questi lavori: mi sono accorta che dopo due cassetti o due scatole svuotate mi sento stremata, come se avessi corso la millemiglia…Il cervello si arrotola, le braccia pesano e una noia mortale mi invade, nel rivedere camicie, magliette, canotte datatissime, ma indispensabili!
Inutile negare che gran parte dello sconforto viene alimentata da quella fetta di guardaroba che, per essere utilizzato, prevederebbe una discesa di altri 10 chili…
La ragione vorrebbe che lo si regalasse all’ Humana….ma dal profondo qualcosa si ribella e la speranza di potere, almeno per un giorno, rientrare in quella gonna o in quel top diventa obiettivo di vita!
Qui dovrei aprire una parentesi sul fatto che, da Pasqua ad ora ho ripreso allegramente 4 e a tratti anche 4.50 dei 10 chili persi lo scorso anno.
Non commento.
Del resto, se penso che da Pasqua a oggi non ho fatto altro che inanellare pranzi, cene con i colleghi, fritti al mare, feste del pensionato, grigliate dalla mia amica che ha la veranda grande, brindisi, compleanni, inviti a e per conto di, rinfreschi al Politecnico, happy hour in piazza Cavour a Como con gli stranieri del Master, Polenteria con la consuegra, Agritourist al caprino, Madonnina con i grezzetti e una lunga e infinita serie di cene a casa mia, culminate con l’ invito a mio fratello, mentre avevo ospiti i ragazzi, prima dell’ Argentina.
Diamine, se penso a tutto questo e al fatto che non mi sono risparmiata su nulla, i quattro chili sono persino un successo.
Già, però pesano e mettono di malumore. Non ce la raccontiamo.
Ora, però, si torna in carreggiata.
E pensare positivo: lo scorso anno, comunque, di questi tempi ero 6 chili di più!
Bene ripartiamo da qui.
( Ma a Pasqua ero 10 chili di meno…)
Zitta!
Bene, mentre me le canto e me le suono sul peso, ricevo sms da Alice che è riuscita a scavallarsi 22 ore di viaggio senza soccombere.
Devo premettere che lei ha avuto una forte fifa da aereo, che le ha fatto raggiungere Londra, dopo assurdi viaggi in treno, quando aveva 17 anni. Lo scorso anno, con tutti quei su e giù dalla Svezia, ci aveva fatto un po’ l’ abitudine, ma da lì a sciropparsi 22 ore, ce ne passa.
In realtà si trattava di tre tranches ( 2 ore per Madrid, 13 ore la traversata fino a Santiago del Cile e 1.50 da Santiago a Cordoba. Il resto a bivaccare per aeropuertos).

Non sono ancora riuscita a comunicare seriamente con lei, dato che, al primo tentativo con skype, ho fatto cilecca. Lei sentiva e io no:
Il che era un controsenso, perché, in caso contrario, lei avrebbe potuto parlare liberamente e aggiornarmi e i miei commenti sarebbero stati superflui.
Tutt’ al più le avrei aggiunto due emoticons in video…
Ma così era assurdo: avevo campo libero alla chiacchiera io, che non avevo nulla da dire…"Ah, sai, sto sgomberando i vani del corridoio…"  >:-((
Insomma, tra una digitata sul Messenger e l’ altra sono riuscita a cogliere che il viaggio è andato bene, che è stata accolta da una grigliata di asado ( manco a chiederselo…..), che la parte spettacolare è stata la traversata della cordigliera delle Ande, assolutamente innevate ( laggiù è ancora inverno!), con l’ aereo che sembrava volare bassissimo!
Ma sarò maggiormente informata oggi, visto che, non appena abbiamo staccato il collegamento, ci siamo accorti subito che le casse non avrebbero potuto funzionare, visto che avevano il jack staccato……..e in più era disattivato uno dei pifferi dell’ audio! Vabbeh!
Per il resto mi ha sibilato di avere messo in valigia troppa roba leggera ( la suegra aveva detto, al telefono, che nei giorni scorsi c’erano 30°), mentre a Santiago hanno beccato 3°. Lì a Cordoba, per il momento, sono a 16/20 gradi.
Più o meno come qui in queste mattine.
Peccato che lì siamo nell’ emisfero australe…;-P
E per il momento questo è quanto.

Annunci