Tag

, , ,

La nonna del  Feissbùk !

Qui si apre un altro sipario. Tre anni fa, quando Alice ha soggiornato a Londra, dopo la laurea, venne a scoprire questo strano sito, che là impazzava e da noi era pressoché sconosciuto.
Mi mandò l’ iscrizione. Come in tutte le cose, io mi lanciai a capofitto e poi mi dimenticai della sua esistenza.
Sinceramente, ad una prima occhiata, mi era sembrato una burlonata tremenda: "Paul manda una birra a James" " Carol incontra Susy al pub". Con un contorno incredibile  di figurine microscopiche e rimandi a siti, quiz, giochini vari, emotichine e via delirando.
Ma figuriamoci!
Dopo un paio d’ anni di apnea, un giorno mi compaiono alcuni  conoscenti di altre ML, la simpatica e profonda Annarée, la NicolaJane e il Francesco,  che chiedono di diventare "mio amico". Già la frase è buffa…Accetto e poi mi ridimentico del sito.
Arriva, però, il viaggio di Alice in Argentina e quelle 200 e rotte foto che lei non riusciva a spedirmi in tempo reale, mentre passava da un asado all’ altro, da un t tenedor libre all’ altro, mentre conosceva miriadi di parenti stretti del moroso. E così facebook è ritornato alla ribalta.
Lei piazzava lì le sue foto e , in diretta su skype, mi faceva i dovuti commenti, foto per foto, come se fosse stata seduta con me sul divano , con le relative risate e gli spettegulèss  del caso.
Direi che è stato fantastico e , solo per quello, un monumento a Facebook!! 😉

Circa un mese fa, però, mi ha pescata un mio ex-alunno, diplomatosi 7 anni fa….e da lì è iniziato l’ effetto valanga!
Ormai mi ritrovo 50 amici/che…e siamo solo all’ inizio….;-)
Sbircio al mattino e, insieme alla lettura dei giornali online, leggo anche i messaggi di ex alunni che credevo persi nelle nebbie…
Oltre alla sorpresa, ai proclami " La mia prof preferitaaaaaa .." ah ah, arrivano anche messaggi toccanti.
Qualcuno tradisce proprio la sorpresa e anche l’ emozione dell’incontro inaspettato, dopo anni e anni in cui ci si era persi di vista!
Qualcuno aggiorna sulla propria situazione ed è inevitabile il tuffo nel passato….
Tipo l’altra mattina, un ex-studente, Davide, ( uno di quelli più riservati) che mi scrive tutto contento di avermi incontrata lì e conclude "Mi fa molto piacere scriverle…ha fatto tanto per me!"
Io resto un po’ sorpresa per questa frase e tra me e me rimugino a che cosa possa riferirsi…
Poi, da un successivo messaggio, capisco tutto: si era diplomato con una valutazione bassina, per tutta una serie di motivazioni, ma era un ragazzo molto serio e affidabile; direi maturo.
Un giorno, una ditta dei dintorni telefonò alla scuola, per aver referenze su questo ragazzo che aveva fatto una bella impressione al proprietario, ma che si presentava con un curiculum un po’ scarso. E poi quel voto di maturità….così bassino.
IL segretario mi chiamò e mi fece parlare direttamente.
Io cercai di essere il più obiettiva possibile e descrissi lo studente così come lo avevo sempre "vissuto" in classe.
Alla fine il tipo mi ringraziò e disse che gli avevo confermato l’ impressione da lui avuta.
Bene, nel commento su facebook, orgogliosamente termina, dicendomi:
"…e io invece sono in Ufficio Tecnico presso la Pxxxxxxxx (si ricorda che era stata lei a parlare con i miei capi consigliandomi?) sono ancora qui in un ufficio tutto mio, 18 centri di lavoro da programmare,25 operai da seguire,clienti e fornitori da tenere sotto controllo…insomma ho il mio bel da fare e son soddisfatto!!
Allora:
"hasta pronto Profesora!"

Insomma, sono proprio stata contenta! 😉

Oltretutto tre "grezzetti" dello scorso anno ( quelli DOC, della maglietta, per capirci!!) hanno fondato in fb un Gruppo con il nome dell’ istituto e lì ormai siamo in 88 iscritti!
Altro che pensione, qua si sta in mezzo agli studenti più di prima!!!
Inutile aggiungere che io sono l’ unica prof presente nel gruppo, purtroppo….
Come è inutile dire che ho provato a cercare miei/ mie  ex-compagni/e di scuola o di Università.
Non risulta nessuno.
Sono fuori-target: la nonna del Facebook, appunto!!! ;-DD
Ma pian piano qualcuno spunterà…
Già sono stata felice di aver trovato la mia amica francese Sylvette ( quella della Gite nel Perche) con i suoi due figli e di essere stata contattata da Sanja, la svedesina che è stata ospite mia 6 anni fa.
Ora è sposata e ho visto tutte le foto della sua stupenda bimba Agnes. 😉
Poi, ovviamente, diverse conoscenze "splinderiane", che comunque, seguo meglio sul blog, ovviamente.
Insomma,  si è aperto il mondo davanti! 😉

Annunci