Tag

, , , ,

Sepolti nella neve….

Questa volta ne è scesa davvero tanta…Avevamo avuto una breve avvisaglia la mattina di sabato, quando sul balcone, i pochi fiori dimenticati nei vasi, occhieggiavano così:

https://i1.wp.com/photos-h.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs034.snc3/12139_210906023433_752293433_3212273_3367508_n.jpgBalcone di casa, 19 dicembre ’09

Ma nulla a che spartire con il manto di quaranta centimetri che ci ha accolto ieri mattina:

https://i1.wp.com/photos-g.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs122.snc3/16964_213853088433_752293433_3223315_884456_n.jpg
Balcone di casa, 22 dicembre ’09

Questa mattina la situazione sembra più gestibile, insiste a nevischiare, ma dato che la temperatura è salita improvvisamente dai -7 di sabato ai + 2 pare piuttosto un miscuglio di acqua e neve, quello che scende dal cielo ovviamente plumbeo…
Insomma, è un fatto: tutto quello che gravita intorno ai fenomeni meteorologici suscita antichi ricordi scolastici.
Ecco allora sorgere dall’ oblìo i mantelli di neve, i cieli ovviamente plumbei,  il gelo tagliente, sotto la neve pane! e Zietta Liù e Marino Moretti ( che nulla aveva a che fare col girotondista) e, svettante al top della classifica, Angiolo Silvio Novaro !!

" E l’ inverno vien tremando
vien tremando alla tua porta,
sai tu dirmi che ti porta ?
-Un fastel d’aridi ciocchi,
un fringuello irrigidito;
e poi neve, neve a fiocchi,
e ghiacciuoli grossi un dito.
"

L’ incredibile potenza di quei ghiacciuoli, che ti si infilavano nelle carni freddi e taglienti……Altroché canini di Twilight. La nostra è stata una generazione abituata allo splatter puro fin dalla culla….

Eppure queste filastrocche e altre poesie sono state un accompagnamento musicale per tutta la nostra generazione, tanto che spesso mi sono chiesta se i giovincelli odierni, che non hanno più pilastri di questo spessore, sui quali anche sghignazzare per una vita ( come abbiamo fatto noi, diciamocelo!) non siano privati di qualcosa….;-)

Ma non divaghiamo!
Qua a larghi passi ci si avvicina al Natale e quest’ anno, con la maggiore in Argentina , saremo in pochi…Ho persino suggerito a Micol di fermarsi pure a Milano, per far Natale con la famiglia del moroso, che è leggermente allargata; ma è dubbiosa, vedo che le dispiace  lasciarci da soli…
Io le ho fatto capire in tutti i modi che non ci sarebbe proprio problema: abbiamo la casa piena di giochi in scatole, un televisore 42”, SKY e più di 200 DVD tra i quali molti mai visti o, perlomeno, dimenticati!
Voglio dire, non dovremmo aver problemi ….Ma la vedo determinata e non vorrei deluderla.
Forse esagero a dire che non c’è problema: sarà meglio che mi metta a gemere al telefono "Su, vieni, non ci far passare il Natale da soli!!" altrimenti potrebbe pensare di non contare proprio niente.
In realtà, invece, è esattamente il contrario. Insomma, a volte, per cercare di essere troppo generosi, si finisce per fare un danno !

Tra oggi e domani, tempo permettendo, vedremo di ricomporre il tutto.
Intanto la maggiore è tornata alla base, nel nord dell’ Argentina, e mi ha detto di avere circa 900 foto della Patagonia da "organizzare" sul facebook…!
Mi ha parlato di panorami mozzafiato e laghi immensi.
Attendo fiduciosa. 😉

Annunci