Tag

, , , , ,

Eccomi qua, dopo nove mesi, a riaprire le finestre del “quartier”, giusto per levare ragnatele e muffe, perché in effetti sarebbe anche ora! 😉

Per una di quelle coincidenze assolutamente strane, noto che oggi è anche il compleblog…….

Devo averlo già scritto da qualche parte, ma Kundera, nell’ Insostenibile leggerezza del’ essere ( libro che, per anni, è stato al top dei miei favoriti) sosteneva, appunto, che la nostra vita quotidiana è bombardata da coincidenze o, per meglio dire, da incontri fortuiti tra le persone e gli avvenimenti chiamate coincidenze e che l’uomo, spinto dal senso della bellezza, trasforma spesso un avvenimento casuale in un motivo che poi va a iscriversi nella composizione della sua vita.
Già, ho iniziato a scribacchiare qualcosa qui dentro esattamente sabato 1^ novembre 2003: sette anni fa!

Insomma, questo lungo silenzio sembrerebbe quasi da attribuire alla  crisi del settimo anno??;-)

No, se dovessi davvero dire un motivo, uno solo, per cui mi sono assentata così a lungo, sinceramente non riuscirei a trovarlo.

Sicuramente non la mancanza di argomenti ( anche se “ufficialmente” i grezzetti e le loro imprese latitano, direi che in un modo o nell’ altro carne al fuoco qua ce n’è sempre…..!)

Obiettivamente non la mancanza di tempo: alla fine, se riuscivo a scrivere quando ero soffocata da carte, libri, riunioni,  verifiche,  trasferte dell’ hockey sulle Dolomiti….insomma, ora dovrei comunque essere più libera…eddai!!
Molto banalmente credo che una summa di fattori si sia accumulata.

Li riassumo:
1) Io scrivevo spesso al mattino, molto presto, quando la casa era immersa nel silenzio. Adesso la casa continua ad essere silenziosa, visto che, nonostante la pensione io insisto ad alzarmi tra le 6.30 e le 7.00, ma, a quell’ ora mi trasformo in contadina e vado a sistemare la mia fattoria in farmville…;-)…( e qui si aprirebbe un capitolo che comunque avrò modo di riprendere) ;-DDD
2) Alle 7.45…caschi il mondo, mi sono abbarbicata a quel programma televisivi de La7 che si chiama Omnibus.
Un dibattito quotidiano tra un moderatore e un discreto numero di giornalisti o politici di differenti opinioni, che discutono su tutte le problematiche del momento. Sembrerà una sciocchezza, ma, quando arrivano le 7.50, mi scatta la molla e accendo…Chiaro che, se devo seguire il dibattito, non riesco a scrivere, ancorché io scriva di sciocchezze quotidiane….
E allora ecco che mi blocco e decido che è molto più tranquillo andare a raccogliere le uova delle galline o spedire alberi da frutto in regalo alle mie amiche americane della fattoria!! 😉

Ma direi una sciocchezza se non ammettessi che il mondo blog non mi sia mancato…
Anche perché, devo essere sincera, non solo io non ho scritto in questo periodo, ma non ho nemmeno letto i blog altrui!!
Solo un giorno sono entrata a vedere che cosa faceva la spin, che è probabilmente la persona che seguo da più anni nelle sue peripezie ( anche perché altri amici, Marisa, Vesna, Percy, Maf, Caporale, Maurizio, Daniela, Viv, Marcoscud… e dimenticherò sicuramente qualcuno..) e la maggior parte dei “grezzetti”,  li ho comunque  ritrovati più o meno  a tratti, sul facebook e non li ho completamente persi di vista!!)
Insomma, ma adesso, dopo aver fritto aria per mezz’ora, stacco e rimando i riassunti della puntata precedente ad un altro momento.
Intanto mi toccherà andare a ricercare poto, che mi scrive che ha cambiato casa e mi manda un link che non è un link, bensì un indirizzo email……..!!!!!!! E mo’ come ti ritrovo???? ;-DDD

E poi vedo che anche Sed si è trasferita…e là mi ci vorranno mesi, per aggiornarmi, tra il Festival di Venezia e tutto il resto!
Vabbé…mumble…al momento cogito, ergo sum! 😉

Annunci