27 settembre
Oggi è domenica e la casa tace!
Per la riabilitazione del mio alluce avrei dovuto camminare sulla sabbia…e il marito di era raccomandato, ma l’ho fatto solo una volta, perché, a dire il vero, mi spiace filarmela alla chetichella al mare e, di solito, aspetto che il bimbo e la figlia si sveglino…

Ma, coi tempi biblici e i riti di turno: cambio-tetta-cacca-cambio, non riusciamo mai ad uscire prima delle 12.15….a quell’ora il sole è troppo forte, per cui finiamo per fare una passeggiatina sul lungomare, con Aidan che troneggia nel marsupio!
Munito di collanina di Ambra baltica (che dovrebbe servire per attenuare i disturbi della dentizione, secondo le indicazioni del negozio “abrazos” di cui Micol è una fedelissima cliente e di cui avrò modo di parlare più avanti….), dicevo, con collanina, occhiali da sole, che la luce della Isla Blanca è micidiale, col riverbero delle case imbiancate a calce, cappellino trendy, sembra un chulo pronto per entrare al Pacha o all’Ushuaia!!!

image  image

Madre de dios, già mi immagino le litigate con sus padres quando sarà adolescente e girerà con gli amici in estate in questo eterno paradiso del divertimento!!

In pratica una Rimini centuplicata…(anche come prezzi!!!).

Comunque suo padre c’è già passato e ne è uscito bene, quindi saprà che dritte adottare. D’accordo che poi è andato a Barcelona a studiare, ma in estate, finiti gli esami all’Uni, se ne tornava qua…
Certo, come minimo sono discorsi “prematuri”! 😉

Annunci