Tag

, , , ,

Come mio solito, mi ritrovo a scrivere in un aeroporto, come al solito in anticipo feroce rispetto all’imbarco…;-)

Bene, almeno così potrò “aggiornare” gli eventi.

Vado a Ibiza, esattamente nove giorni dopo il rientro dei ragazzi e del nieto, perché dopodomani figlia e moroso …SI SPOSANO!! 😉

Dunque, finora non ne avevo parlato, non certo per “discrezione” genitoriale, bensì per il fatto che l’ho saputo un mese fa!!!
Anche loro, a dire il vero….;-)

Diciamo che i documenti al Consolato di Barcellona sono stati presentati almeno un anno fa, ma risposte non ne arrivavano, per cui si restava in paziente attesa e “quasi” ce ne stavamo dimenticando…
Ogni tot la figlia si intrufolava nell’Ufficio del vice console italiano de la Isla per avere “nuove”.
Ma non si batteva chiodo.
Il giorno prima della loro partenza per l’Italia a dicembre, finalmente la notizia.
Tutto fatto: potevano decidere la data.
Hanno scelto il 17-01-17 …che per la cabala non so se sia il massimo, con tutti quei “diciassette” in pole position, ma sarà senz’altro di buon auspicio,
Ne ho la certezza.
È vero che il meteo, che fino a oggi si attesta sui 16* di massima, pare che scenda a 7* giusto martedì, con l’accompagnamento di una brezza, suppongo gelida, segnalata da tre garrule tacche sulla manica a vento…..e giusto perché la figlia ha lasciato a casa mia, in Italia, il suo piumino invernale, dietro sollecito del moroso:
Á qué te sirve ..en la Isla??”
A che le sirve?????? Staremo a vedere..;-) 😉 😉

La cabala ( o il caso) ha anche fatto sì che mio marito non sia potuto partire…. 😦

Già, inaspettatamente il virus che lo aveva perseguitato durante le vacanze si è riattivato, con tracheite, tosse e anche febbre, per cui, alla fine, ha deciso che non voleva correre rischi e ha preferito rimanere a casa!

Inizialmente mi è venuto un gran magone e non volevo lasciarlo a casa da solo, anche perché lo vedevo coi brividi, in pieno malessere…
Ma ieri, dopo l’antibiotico, la febbre è scesa e lui mi ha spinto ad andare senza alcun dubbio.
Certo, devo dire che quella di martedì sarà una “cerimonia” mooolto mooolto informale. Più che altro una formalità burocratica: due firme e via !!

Infatti hanno deciso di velocizzare il tutto anche per togliere la figlia dal ruolo di “fantasma”.
Mi spiego: lei lì su la Isla è quasi invisibile, nel senso che ha un numero di identificazione che le rinnovano ogni tot…ma non può avere la residenza, perciò non può usufruire della Sanità pubblica, non può aprire un Conto in Banca ecc ecc

Si può pertanto capire la celerità con cui hanno organizzato questa formalizzazione…

Poi organizzeranno una fiesta, cui saranno invitati gli amici che saranno in grado di raggiungere l’Isola, più avanti, non si sa ancora quando, ma più avanti!….;-)
E dunque eccomi qua, a Linate, insieme alla solita “fauna” che staziona sempre in inverno, sotto il cartello IBIZA, che è sempre tutta un programma….;-)

Annunci